Master CG 24 Ambientamento

Tutto è pronto per partire.
Computer ci sono, sedie pure, insegnanti carichi, studenti carichissimi.
Chi c’è c’è, chi non c’è non c’è.
Salpiamo.

Il Master 24 in Computer Grafica si appresta ad affrontare la prima settimana di corso.
E come le grandi avventure, c’è bisogno di “ambientarsi” alla barca. Capire com’è fatta, cosa si può fare e cosa non si deve fare pena l’amputazione delle dita e l’impiccagione pubblica come monito (tipo modellare in 3), quali sono i limiti che uno si deve imporre. Quali non sono i limiti che da il mondo di Maya.
Ed è bellissimo capire quante cose pazzesche meravigliose può fare questo software.

Chiaro, la settimana di ambientamento genera già i primi morti. I primissimi “oddio non ce la farò mai non ci capisco niente”. Gli ancora più primi “ma io faccio come mi ha detto l’insegnante ma a lui viene la Gioconda e a me un quadro astratto”.

Normale. Normalissimo.
Siamo ai primi passi, le prime volte. E come un pirata per la prima volta in acqua, prima o poi il mal di mare passa, e si comincia a nuotare.

Incredibile come in pochi giorni i comandi comincino ad essere quasi automatici.
E le prime consegne sono fantastiche. Tutte, indistintamente.

Bravi ragazzi, da questa settimana comincia il vero nuovo corso.