Miele

Tra il dire e il fare…c’è un corpo umano da modellare! Dopo aver preso consapevolezza dell’ingombro dei volumi, e averli toccati con mano nella settimana di maquette, si passa dalle curve mostruose a quelle sinuose e sensuali della pin-up, da non toccare con mano, ma da modellare in Maya. In aiuto è arrivata Miele Rancido, una modella, una professionista, che ha interpretato le references fornitele dai corsiti, consentendo loro di fotografare dettagli e capire quali limiti ci siano tra corpo umano, baricentro e forza di gravità. Tantissimi scatti, tra pancia in dentro e petto in fuori, sorrisi accattivanti e occhiolini ammiccanti, mani che reggono oggetti immaginari, piedi che slanciano la gamba e piedi con tacchi … piedi che fanno impazzire perchè a quanto pare sono una delle parti più difficili da realizzare! Girando ora per le classi si percepisce una certa maniacalità negli sguardi… ma tranquilli, sono sguardi nerd ed è tutto normale se ora li ritroviamo a fissarsi una mano o una piega del gomito per alcune ore. Siamo davvero impazienti di vedere il risultato finale… buon lavoro e come si legge su muri lavagna… A buon Render!