RED XXVI Presentation

Impegnatissimi da mille progetti nelle prime settimane, i RED sono riusciti a concludere il loro video di presentazione.
Un video per mostrare la loro forza, il gruppo. 

 
Concept
I nuovi RED del master XXVI hanno già avuto modo di mettersi alla prova come squadra, ed in questo periodo, fatto di grandi progetti, hanno avuto il tempo di immaginare e sperimentare qualcosa di innovativo e totalmente fuori dagli schemi per quello che riguarda il loro video di presentazione.
Per il video RED XXVI, i ragazzi hanno provato ad realizzare qualcosa di epico e al tempo stesso solenne, qualcosa che esprimesse lo spirito di questa squadra di veri e propri guerrieri.
Dopo aver esaminato diverse reference, i RED hanno deciso di cogliere la sfida di produrre un video di presentazione in full CG ovvero interamente realizzato in computer grafica, prendendo come spunto i titoli di testa della serie tv Netflix “Daredevil”, in cui diversi elementi si compongono dal nulla attraverso una vernice rossa. RED, appunto.
 


 

Storyboard
Il primo passo è stato quello di iniziare a cercare una colonna sonora in grado di cogliere l’atmosfera in cui i RED volevano ambientare il loro video di presentazione. Dopo di che, una volta selezionata la traccia, i concept artist hanno iniziato a sviluppare uno storyboard a tempo di musica, in cui sono stati riportati tutti i movimenti di camera ed i primi piani dei volti.
 

This slideshow requires JavaScript.


 

Fotogrammetria
Una volta decise pose ed inquadrature, si è subito passati alla fotogrammetria. Ognuno dei RED è stato “scannerizzato” a 360° per diventare un modello tridimensionale; quest’ultimo è stato ripreso e perfezionato dal team di modellatori, che sono andati a ritoccare le imperfezioni derivate dallo scan. Dalla scansione, sono inoltre riusciti a ricavare le texture da applicare ai loro modelli, perché sembrassero ancora più realistici e fedeli.
 

 

Fluidi
I modelli tridimensionali sono poi serviti come base per lo scorrimento dei fluidi: i RED sono stati in grado di controllare la direzione e la forza con cui scorrono sui loro volti e corpi, inizialmente formandone alcuni dal nulla, per poi farli defluire, così da far scoprire i loro volti da sotto la colata di vernice.
 

 

Texture
I concept artist hanno inoltre aiutato i texture artist nel processo di ritocco delle texture, poiché queste ultime non risultavano precise dalla scansione. Armati di pazienza, hanno insieme corretto tutti quei difetti che non risultavano a favore di camera, e che facevano sembrare i RED… non esattamente RED!
 

 

Render
Sistemate le texture ed i fluidi, questi sono stati assemblati sul modello di ogni singolo RED. Successivamente è stato creato un materiale apposito per il fluido, un materiale che si muovesse insieme a quest’ultimo e che avesse l’effetto metallizzato tipico della vernice.
Le luci sono state posizionate di conseguenza per creare un’atmosfera soffusa e sempre tendente al rosso.
Nonostante i tempi di render piuttosto impegnativi, i ragazzi sono riusciti a realizzare due diverse riprese, una di un dettaglio e una totale, di ogni modello.
 

 

Compositing
I render sono passati poi al reparto di compositing, dove sono stati montati in sequenza a tempo di musica, e a cui sono stati aggiunti diversi effetti come particellari e luci volumetriche per dare ulteriore profondità e maggiore atmosfera ad ogni singola scena.
Il tutto è stato ultimato con una color correction generale, per raggiungere il giusto livello di brillantezza dei colori.
 

 

Questo il Making of:
 
https://vimeo.com/272348077