Scienziati Pazzi

Scroll this

Questa volta sono servite due settimane di sudore e duro lavoro per dare vita a Doc, il nostro scienziato pazzo.
Lo abbiamo visto crescere, dettagliarsi, prendere forma e colore, fino alla posa per la “foto finale”.
I nostri poveri mac hanno dovuto reggere contemporaneamente (a volte con scarsi risultati) le scene in Maya, gli sculpt in Mudbox e le texture in Photoshop!

Incredibile pensare che quel giovane scienziato due settimane fa era soltanto un cubo!

Dite “cheese” cari Doc! E’ tempo di render!