Teatro

Scroll this

Abbiamo capito come funziona un corpo umano in posa…

… ma in movimento?

C’è un’oceano di informazioni, di percezioni, di difficoltà diverse.

Muovere un corpo umano correttamente è una delle arti più complicate in assoluto. Perchè ogni giorno noi vediamo corpi umani in movimento e, involontariamente, ne studiamo le movenze.

Un corpo che non si muove “verosimilmente” si nota subito. È lampante.

Perciò come ci si comporta nell’animazione? Come riusciamo a trasportare qualcosa che abbiamo innato come il movimento all’interno di un personaggio?

Lo facciamo prima rendendoci conto di cosa muoviamo, come lo muoviamo, con che forza, con che estremismo.

Come trasformiamo un carattere, un’emozione in una posizione, in un movimento?

A questo ci ha pensato Agata, la nostra insegnante di teatro, che ha tenuto per ognuna delle classi di CG una lezione di movimento, di affinazione della percezione dei nostri muscoli.

È incredibile quanti movimenti involontari facciamo, e come il cervello esplode se cominciamo a controllarli uno per uno.

Questo è stato un piccolo primo passo verso un’animazione infinitamente migliore, più vicina al reale.