× --BigEnglishBigLifeBigRockersBigSchoolCampfeaturedGamesGames LifeMasterMaster Art IMaster Art IIMaster Art IIIMaster Art IVMaster Art VMaster Art VIMaster Game Art IMaster Game Art IIMaster IXMaster VIIMaster VIIIMaster VR IMaster VR IIMaster VR IIIMaster VR IVMaster VR VMaster VR VIMaster XMaster XIMaster XIIMaster XIIIMaster XIVMaster XIXMaster XVMaster XVIMaster XVIIIMaster XXMaster XXIMaster XXIIMaster XXIIIMaster XXIVMaster XXVMaster XXVIMaster XXVIIMaster8Master9NewsREDRED LifeSpiaggia Romea 17SummerCampWorkshop
ALL - NEWS - MASTER - LIFE - RED

Life

the BigTour London 24

Sono iniziate le vacanze a BigRock. È tempo di rilassarsi e prendere fiato in vista delle tesi di gennaio.

Con le vacanze iniziano anche i viaggi. La parte più incredibile di tutto il corso.

Il primo è un viaggio breve, una toccata e fuga rapidissima, ma altamente efficace.
Partiamo ad un’ora improponibile in direzione Londra. Uno dei punti nevralgici più importanti dell’industria cinematografica del mondo.
Arrivare a Londra sembrerebbe semplice.
Che c’è di male, in fondo è solo prendere un aereo, un treno e una metropolitana.

…… non quando sei in 70 persone.

E la legge di Murphy ha dato il meglio di se questa volta, come augurio di buon natale.

Due valigie da imbarcare perchè di tre millimetri più grandi del consentito, uno lasciato a terra perchè ha dimenticato il documento e la palazzina di Meolo era diventata irraggiungibile per un incidente mastodontico sulla statale.
Volo in ritardo di un’ora, probabilmente dovevano far passare la slitta.
Arrivati a Londra, uno viene fermato dalla sicurezza perchè nel documento aveva i capelli lunghi e ora non più.
Perdiamo due treni perchè non si sa come avevamo perso dieci persone nell’aeroporto.
E infine, arrivati in Victoria Station, la sfida in assoluto più emozionante di sempre.

Far prendere la metropolitana a 70 persone contemporaneamente. Senza trucco. Senza inganno. Puf.
Non sappiamo neanche noi come abbiamo fatto ad arrivare in hotel tutti quanti. Mistero.

Ma non importa, siamo a Londra.
Londra è un insieme incredibile di studios e case di produzione. Quasi tutti i film, se non tutti proprio, passa per di qua.
Per non contare le miriadi di piccole produzioni che si occupano di pubblicità, serie tv, cortometraggi…
la computer grafica è a Londra.

Abbiamo la possibilità di visitare tre case di produzione a dir poco stellari, che hanno creato gli effetti speciali di tutti i film possibili immaginabili. Vedere il loro showreel è davvero imbarazzante.
Entriamo in Double Negative, Framestore e Industrial Light & Magic (si, quelli di Star Wars).
Ci hanno raccontato come funzionano, come lavorano, quante persone lavorano a qualsiasi cosa, come bisogna applicare per lavorare da loro, ma soprattutto il loro credo. Il credo che nulla è impossibile, che con la passione anche poche persone possono dare vita ad effetti impensabili.
Ed è stranissimo pensare che ciò che noi vediamo al cinema, che tutto ciò che il mondo vede al cinema, arriva dai computer lì dentro, ed è creato da persone vere, umane come noi.

Questo è il motivo del viaggio a Londra. Rendersi conto che il mondo degli effetti speciali esiste, è vero. Ma soprattutto è raggiungibile, ce la si può fare. Per questo abbiamo preso l’intero piano di un pub inglese e abbiamo fatto incontrare lì i ragazzi con i nostri ex corsisti. Ex corsisti che vivono e lavorano a Londra, ai grandi film, alle pubblicità, alle serie tv. Mettiamo per qualche ora, nello stesso posto, generazioni di BigRockers diverse. Ed è impressionante come l’affinità che si crea diventa qualcosa di magico. Perchè si parla la stessa lingua, si condivide la stessa passione, si condividono le storie, di come si è arrivati a Londra dopo il master e con pazienza e impegno si è arrivati a modellare la faccia di Terminator o riggare il Thunderbird nell’ultimo Animali Fantastici.
La consapevolezza del “Non è impossibile” è il messaggio di questo viaggio, in un luogo magico.
Studiamo computer grafica per esaudire i nostri sogni. Abbiamo gli strumenti per realizzarli.

Torniamo a casa tutti… o quasi. Più convinti del nostro lavoro, del nostro impegno.
Ora c’è Natale…
… capodanno….

…. e poi il viaggio di una vita. Quello che cambia l’esistenza alle persone.
Ci rivediamo a gennaio BigRockers.

Tags:



BigRock Institute of Magic Technologies - Via Sile 51, 31056 Roncade, Treviso
Follow us on Facebook | Instagram | Youtube | Vimeo | Twitter
informativa sull'utilizzo dei cookie