ZBrush: Diorama o mezzo busto?

In Master Game XI, Master XXXII
Scroll this

La scorsa settimana è finito il primo modulo di Modellazione su ZBrush uno di quei programmi che, dopo aver desiderato di rompere tutto, ti accorgi essere pazzesco.

Uno di quei programmi da delirio di onnipotenza, con milioni di menù che fanno cose impensabili nascosti a dovere in una delle interfacce più complesse di sempre.

Ma parliamo degli studenti.

La settimana di Sculpting coinvolge il Master in Computer Grafica.

Ed anche il Master Game.

Anche se con approcci, modi ed obiettivi differenti gli uni dagli altri.

Nel primo caso il progetto finale è un mezzobusto che lascia libero spazio alla fantasia sul tema e sullo stile. Ecco che sugli schermi dei ragazzi compaiono creature aliene, simbionti, androidi, demoni con le corna, demoni senza corna, orchi, umani non troppo umani, personaggi famosi ed altri completamente inventati, alcuni in stile super realistico ed altri che invece escono direttamente dai cartoni della nostra infanzia.

Insomma questi.

I ragazzi del Master Game invece si dedicano alla realizzazione di un diorama.
Ma solo dopo aver passato i primi giorni a studiare un po di anatomia per prendere meglio confidenza con il programma.

Durante questa settimana puoi modellare tutto quello che vuoi, inspirandoti a scenari di videogiochi, a film o cose completamente inventate ma devi rispettare una sola ed importantissima regola: mantenere uno stile stilizzato.

Una sfida non da niente visto che, a dispetto delle apparenze, mantenere uno stile molto cartoon è forse più difficile di scolpire un modello con proporzioni e dettagli realistici.

Ma fortunatamente “Le sfide sono la nostra specialità” (semicit).