Concept Department

In Master Art XXXIII
Scroll this

Durante tutto il mese di Dicembre i ragazzi di Concept Art sono rimasti chiusi nelle loro classi lavorando ad un progetto Top Secret.

O almeno così abbiamo detto ai ragazzi degli altri Master.

In realtà quello che hanno fatto è iniziare i lavori di pre-produzione della tesi (senza fare spoiler a nessuno).

Cercare reference di stile per il corto animato, disegnare gli environment e gli oggetti di scena, studiare meccaniche interessanti da poter inserire nel videogioco e ovviamente iniziare lo studio dei personaggi principali.

Quattro in totale.

Più facile a dirsi che a farsi.

Dopo aver prontamente sfornato una serie di idee abbozzate hanno dovuto confrontarsi con la realtà dei fatti.

Eh si, perché un concept che funzioni non deve solamente essere bello in 2D ma deve anche funzionare in 3D.

Attenzione quindi a mani troppo piccole, teste giganti, capelli eccessivamente ingombranti e proporzioni strampalate. Ogni personaggio deve essere ben caratterizzato e riconoscibile ma la sua shape deve essere anche funzionale.

Si sono quindi rimboccati le maniche e per giorni hanno continuato a disegnare, producendo una quantità elevata di concept tutti degni di nota, con studi delle espressioni, dettagli, colori, note e appunti qua e là.

E alla fine eccoli qui, i protagonisti della tesi del Master 33.

“Ei un attimo, avevate detto che i personaggi erano quattro, perché ne vedo solo tre?”.

Beh, vogliamo mantenere un po di mistero.

D’altronde la tesi è appena iniziata.

Il quarto personaggio ve lo mostriamo la prossima volta… forse.

Volete comunque qualche spoiler?

Allora ecco qui un po dei concept realizzati dai ragazzi.