Gli X-GAMES

In Master Game XXXIII
Scroll this

La scorsa settimana abbiamo dato un’importante notizia ai ragazzi del Master Game.

E come ogni importante notizia che si rispetti li abbiamo raggruppati in Cinema.

Ad aspettarli il loro cliente di Classe X.

Magari i più esperti avranno già capito dalla foto di chi stiamo parlando.

Qlash, una organizzazione di Esports tutta italiana (e non solo).

Che per l’occasione ha dato vita agli X-Games.

La sfida consiste nel creare un Tower Defence ultra competitivo con delle meccaniche di gioco innovative.

Si, sempre in cinque giorni.

Ed è così che le lavagne delle classi si riempiono di scritte, planimetrie, bozzetti e piani per la conquista del mondo.

Alcuni, costretti a casa da una quarantena preventiva, si attrezzano come meglio possono con pc recuperati al mercato nero, chat vocali su discord e forniture illimitate di redbull (quando si crea un videogioco la redbull non può mancare mai).

E come se niente fosse a metà settimana le 4 squadre sono circa a metà del lavoro.

Tutto procede secondo i piani stabiliti.

Ma si sa, non bisogna mai rallentare prima di aver tagliato il traguardo, anzi, è proprio quando inizi a vederlo che devi spingere ancora più forte di prima.

Ed è così che poco prima della fine della sfida i ragazzi tirano fuori ognuno il proprio asso nella manica: chi uno script per meccaniche assurde, chi dei modelli super definiti, chi sistemi di illuminazioni da giorno a notte mentre altri puntano alla qualità grafica con shader, effetti e materiali da giochi seri.

Insomma quello che ne è uscito sono dei prodotti di un livello davvero alto, e sentirselo dire da chi con i videogiochi ci lavora, è una soddisfazione immensa.

Soprattutto se sei uno studente.

Adesso le meritate vacanze in vista della Tesi, ma non prima di essere tornati dall’altro lato del mondo.

Si, a Gennaio riparte il BigTour nella selvaggia America!

Segui le nostre avventure su BigTour.it