Lavoro di Squadra

In BigLife, Master XXXIV
Scroll this

Uno dei pregi che fa di un artista un buon artista è la capacità di rompere le regole ed uscire fuori dagli schemi.

Questa è la storia di Antonio e Francesco, due studenti del Master in Concept Art, che, durante la settimana di Character Design, hanno deciso di fare una cosa del tutto nuova.

Creare due personaggi appartenenti allo stesso mondo immaginario.

Spieghiamolo meglio.

La settimana di Character Design del Master Art è incentrata sulla creazione di un personaggio.

Per far questo si parte sempre dall’immaginare un mondo, uno scenario, un contesto sociale/politico all’interno del quale inserire il character.

Quello di Francesco è un mondo in cui la razza umana si è praticamente estinta e dove, una specie particolare di fungo si è diffusa nelle antiche rovine delle città brasiliane, evolvendosi e fondendosi con insetti e animali.

A Yaro, il personaggio di Francesco, Antonio ha accostato Waska, un animale del luogo, fedele compagno di Yaro.

Un esperimento sicuramente intrigante ma per nulla semplice quello di provare a lavorare in coppia per la realizzazione di due personaggi differenti ma comunque simili e collegati tra loro.

“La parte difficile di lavorare in coppia è sicuramente quella di adattare il proprio stile di disegno, trovandone uno comune ma soprattutto riuscire a rapportarsi con l’altra persona, entrando in sintonia con le sue idee. Allo stesso tempo però questa è la parte più bella!” 

La contaminazione di idee che scaturisce dal lavoro di gruppo può giocare un ruolo fondamentale durante il processo creativo e farlo a scuola è un modo ancora più bello di fare amicizia e iniziare a conoscere i propri futuri colleghi di lavoro.

Perché è esattamente quello che saranno domani.

Colleghi ma amici.

E sarà come non lavorare mai.