Maquette 32

In Master XXXII
Scroll this

Un evergreen del Master in Computer Grafica sono le Maquettes.

Che sembra una cosa stupida, senza alcun collegamento con quello che facciamo eppure, giocando con la plastilina, si imparano alcune delle regole fondamentali del Character Design.

La settimana infatti inizia con una lezione in classe, con tavolette grafiche, libri di anatomia, artbook, sketchbook e pennelli di Photoshop. Character Design significa dare forma ad un personaggio, conferirgli un’anima, raccontare una storia.

Significa disegnare mentalmente le forme di un personaggio, e metterle in pratica sulla plastilina.
E queste forme hanno regole precise, prima funzionali, poi visive.

Un personaggio, prima di essere modellato infatti va studiato, in ogni suo millimetro. Non è per forza detto che un disegno su carta possa funzionare bene anche in 3D.

Ed è per questo che ne realizziamo prima una piccola scultura con un materiale che tutti hanno utilizzato almeno una volta nella vita…anche se probabilmente avevano appena 4 anni e si chiamava (ti sblocco un ricordo) “Pongo”.

Quindi tutti su in Maquette Lab ma, questa volta, le nostre mani sono le tavolette grafiche, i libri di anatomia sono sostituiti dal turnaround del nostro personaggio e i pennelli di Photoshop sono diventati delle mirette di legno.

Poi scattiamo qualche foto ad ogni maquette, torniamo in classe, apriamo Photoshop ed iniziamo a colorarle.

I risultati finali poi, somigliano più o meno a questi.

E anche i ragazzi del Master Online hanno consegnato le loro.