The BigTour 28

Scroll this

In una nuova generazione di viaggi, la parola d’ordine era CAMBIARE STRADA.

Abbiamo pensato di andare verso Nord, seguendo le tracce dei cowboy, tracciando nuovi percorsi e mettendo luce su nuovi oscuri territori americani, che per l’ennesima volta ci lasciano senza fiato dalla loro vastità.

Abbiamo percorso più di 5000 chilometri, toccando ben 9 stati diversi, nella carovana più lunga che ci potesse mai essere, con il gruppo più grande mai portato dall’altra parte del mondo.

Abbiamo visto scorrere sotto di noi strada, sabbia, neve, erba e fango… abbiamo avvistato animali osservati finora solo sui libri, abbiamo mangiato infinite quantità di hamburgers, bevuto le peggio schifezze create dall’uomo.

Abbiamo discusso, fatto pace milioni di volte. Abbiamo distrutto un gruppo, ne abbiamo ricavato una squadra.

Dieci macchine hanno percorso una rotta straordinaria, senza mai perdere nessuno, senza mai tornare indietro.

Perché indietro non puoi guardare, o il ricordo che rimarrà nel tuo cuore sarà di una cosa lontana da te. Puoi guardare solo in avanti, alla prossima tappa, la prossima sfida, dopo la prossima curva. 

Così è meraviglioso perdersi, e lo sarà ancora di più trovare la nostra strada.